ok.
E’ da troppo che non scrivo, e di cose da dire ce ne sarebbero un sacco. Ma il tempo è tiranno, e quando non è il tempo c’è la voglia di non far uscire niente da qui, perchè il fiume potrebbe travolgermi.
Insomma, tra una cagata e l’altra, siamo nuovamente qui in archivio a mettere via altri trecentosessantacinque giorni malandati.
Non ho voglia di parlare del più e del meno, non ho voglia di parlare a dir la verità, e questo si era capito.
E allora perchè sto scrivendo? Forse perchè l’unico buon proposito vero, del nuovo anno, è questo: ricominciare a parlare, anche qui.

Il triangolo è sempre acceso, la corsia di emergenza vuota, eppure c’è un traffico pazzesco.
E’ sempre l’ora di punta.
E sulle immagini di sempre, nei discorsi e nei pensieri, dilaga anacronistica la musica di ieri.

Che sia un Anno buono, per tutti.
Dovunque siate e qualsiasi cosa stiate facendo, auguri.

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • del.icio.us
  • Technorati