A volte lo specchio fa brutti scherzi.
Rincorrere il tempo ha preso il sopravvento, quello scorre e non ti lascia solo.

Lo specchio a volte rischia di esser l’unico che giudica obiettivamente.
Vivere, non è più vivere. O meglio, lavorare non è vivere e vivere non è lavorare.

Voglio andare ad Alghero, in Vespa. Oppure a Montecarlo con le cuffie e “Down under” a stecca.
Comunque sia, non voglio rimanere in viaquattromartiridodici a vita.

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • del.icio.us
  • Technorati