Aspettando la partita del Real Eporedia di stasera (ore ventietrenta - Pavone, per chi volesse perdere un’ora del suo tempo) ho cominciato a studiare il secondo libro per l’orale del 9.
Bene direi. Ma non benissimo, perchè se per semiotica sono in anticipo, per sociologia della comunicazione (il 14!) ho ancora da aprire i quattro libri da studiare. Ce la farò.
E poi?

L’autunno è arrivato dalle parti polverose di Eporedia. Foglie in trasferta dai rami e colori tendenti all’arancio spento da tutte le parti mi avvisano del cambio di clima.
Carlotta ha da fare il tagliando e da essere lavata, la bici è dal biciclettaro da tempo immemore perchè mi dimentico sempre di andarla a ritirare, Claretta è in garage inutilizzabile causa non-revisione.
Mi sento appiedato.
Voglio andare a correre a Cascinette, domani. E anche dopodomani. Giovedì? Ma si, anche giovedì. Tanto ho deciso che allouin non fa per me. L’unica volta che l’ho festeggiato in maniera decorosa mi sono ridotto in maniera INdecorosa e ho passato 3 giorni a letto a vedere tutto al contrario (parcheggio Mixò, non vi dice nulla?).
E allora studio, almeno non ho da che recriminarmi tra quattordici giorni, avendo dato tutto e avendo raccolto quello che riuscirò a raccogliere.
Ventinoveottobre, quasi archiviato.

1,2,3,4 - Feist

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • del.icio.us
  • Technorati