Il primo dicembre 2001 era un sabato. Un sabato di quelli che esci di casa e il freddo ti prende subito a schiaffi sulle guance. Una Philip Morris Superlight che ti riempie i polmoni ancora addormentati, una focaccia nell'intervallo, l'aria ...Read More

Un numero tondo, doppio. Un numero incredibile se mi fermo a pensare a come sia nato tutto, in un pomeriggio di dicembre noioso, grigio e pieno di pioggia. Un pomeriggio come oggi, solo che ai tempi non avevo tanto altro a cui ...Read More

Non si è aperto il cuore il 6 gennaio. Non è stata una lenta discesa verso il divertimento. Non è stato un bicchiere mezzo pieno. Non è stato un disco dei Cornershop remixato da Norman Cook. Non è stato il migliore e non sono ...Read More

A volte lo specchio fa brutti scherzi. Rincorrere il tempo ha preso il sopravvento, quello scorre e non ti lascia solo. Lo specchio a volte rischia di esser l'unico che giudica obiettivamente. Vivere, non è più vivere. O meglio, lavorare non è vivere ...Read More

Sono cambiamenti, solo se spaventano. I Subsonica non mi sono mai piaciuti, né sulla cresta dell'onda, né in mezzo alla schiuma vicino al bagnasciuga, ma scrivere una canzone sulla malinconia domenicale é una sorta di genialità e pertanto va apprezzata. Il mese ...Read More